Monardes Nicolás Bautista

(Spagna: 1493 – 10 ottobre 1588): nasce a Siviglia probabilmente nel 1493. Le scarse notizie biografiche in nostro possesso lo descrivono come uno studente appassionato delle materie umanistiche e della medicina; i suoi studi hanno inizio ad Alcalà e terminano all’Università di Siviglia nel 1547. Nella sua città esercita con successo la professione medica, dedicandosi anche al commercio delle droghe medicinali ed alle nuove specie botaniche che arrivano dalle Americhe. Studia e usa i "semplici" antichi, ma diviene famoso in tutta Europa per la conoscenza e la descrizione delle piante officinali del nuovo mondo, in particolare il tabacco (nicotiana), evidenziando gli usi positivi e gli abusi. Gli viene dedicato da Linnæus.il genere erbaceo "monarda", pianta perenne da lui introdotta e originaria dell’America Settentrionale. Tra le sue opere, quella più conosciuta ed importante è la "Historia Medicinal de las cosas que se traen de nuestras Indias Occidentales", terminata nel 1574 e tradotta in sei lingue, tra le quali il latino (“Simplicium Medicamentorum ex novo orbe delatorum, quorum in Medicina usus est, Historia”) ad opera del medico e botanico francese naturalizzato olandese, Carolus Clusius (XVI sec.), donandole in questo modo la prerogativa dell’universalità. La versione inglese fu la più tardiva e fu eseguita da Frampton nel 1580. E’ un trattato composto di tre parti che sono state pubblicate in tempi diversi (1565, 1571 e 1574).